Eroi imperfetti

Progetto promosso nell’ambito del Piano nazionale di educazione all’immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Data:
20 Settembre 2023

Presentazione

Data
dal 02 Feb 2023 al 30 Mag 2023
Descrizione del progetto

Il progetto così come strutturato consentirà agli studenti coinvolti in primis di approfondire la
conoscenza del proprio territorio di appartenenza, confrontandosi con le storie dietro ai nomi di vie e piazze della propria città, anche al fine di sviluppare uno sguardo più curioso, interessato e
partecipe su ciò che li circonda. Osservare più da vicino le dinamiche alla base della costruzione dell’immaginario mafioso e criminoso – dal mito del mafioso alla Gomorra, alla presenza in rete di
materiale audiovisivo prodotto con fini e messaggi inconsapevoli - permetterà inoltre di sviluppare un pensiero critico sul tema, di osservarlo con occhi attenti, di comprendere l’importanza della giustizia e dei suoi risvolti sociali. Ancora, il confronto tra studenti di diverse provenienze e origini consentirà uno scambio interculturale equo e un confronto tra le parti che da un lato permetterà di sviluppare capacità di ricerca e di analisi dei fatti e dall’altro di incrementare alcune soft skills
come l’ascolto, la mediazione, il confronto, la capacità comunicativa, che saranno poi spendibili in
qualsiasi altro contesto presente e futuro. L’ideazione di video e approfondimenti in stile
giornalistico, infine, permetterà ai ragazzi di sviluppare specifiche competenze tecniche, a fianco,
di nuovo, di soft skills come la creatività, la gestione di attività e il lavoro di gruppo, fondamentali
per una corretta trasmissione delle informazioni al pubblico di riferimento.

Obiettivi

L’idea su cui si basa il progetto è di incontrare storie di donne e uomini comuni trasformatisi in
eroi loro malgrado, affinché diventino parte della nostra stessa storia, come esempi e modelli.
L’audiovisivo diventa strumento efficace in questo percorso, quale linguaggio per tutti, con tutti,
rivolto a tutti: di inclusione, per andare oltre i muri delle differenze e delle difficoltà; di
collaborazione, in quanto esperienza sociale; di comunicazione, grazie a racconti di emozione e di
vita vera. Le attività proposte saranno strutturate in più fasi: la prima più propriamente didattica, la seconda dal tenore fortemente laboratoriale e la terza prettamente esperienziale (nello specifico, con partecipazione a proiezioni di opere e conferenze sul tema della Legalità). Tra le finalità
prioritarie: l’alfabetizzazione iconica, la padronanza della grammatica del linguaggio audiovisivo,
la competenza nell’ambito della media literacy, la lettura critica e consapevole dell’immagine
audiovisiva. I destinatari saranno guidati nel porre le basi per la costruzione di una lettura articolata del presente grazie e attraverso il linguaggio audiovisivo; lo sviluppo di competenze utili a raccontare oltre le parole, abbattendo barriere linguistiche in un territorio a caratterizzazione
fortemente multiculturale; l’emersione di personali e differenziati talenti e competenze al di fuori
degli ambiti più prettamente disciplinari. Non secondariamente, l’interesse della scuola - che vuole porsi come realtà attiva e propositiva nel contesto in cui opera - è quello di consolidare una
interazione più strutturata tra le varie componenti presenti sul territorio. Si prevedono, grazie alle
collaborazioni instaurate, momenti di restituzione pubblica del lavoro svolto, a consolidamento
della motivazione che può spingere gli alunni a riflettere e a mettersi in gioco su temi importanti e
formativi, utilizzando linguaggi diversi e decisamente propri delle nuove generazioni.

Luogo
Scuole primarie, Scuola secondaria di primo grado, Teatro la Venere, Cinema Bristol, territorio comunale di Savignano sul Panaro
Responsabile
Partecipanti
Alunni e alunne delle Scuola primarie e della Scuola secondaria di primo grado.
Persone coinvolte
Docenti dell'Istituto, esperti esterni e famiglie.
In collaborazione con
Ennesimo Film Festival, Amministrazione comunale, Gruppo Niscemi di Savignano sul Panaro

Risultati

Il Progetto ha consentito agli studenti coinvolti di addentrarsi nel mondo degli audiovisivi come veri protagonisti, in un percorso che ha permesso loro di aumentare il proprio livello di alfabetizzazione rispetto alla lettura e alla comprensione critica dei prodotti dei nuovi media, che invadono con forza i loro contesti di vita. D’altro lato, il tema pregnante della Legalità è stato trattato da un punto di vista innovativo, consentendo ai ragazzi coinvolti di compiere considerazioni e riflessioni attraverso una modalità laboratoriale e multidisciplinare che li ha coinvolti e stimolati in maniera molto più attiva rispetto a una classica didattica tradizionale, consentendo loro di sviluppare quelle soft skills tanto utili a costruirsi come cittadini responsabili e consapevoli. La scelta di parlare di mafia attraverso i racconti di storie di vita ha inoltre permesso agli studenti di attuare un’operazione di rispecchiamento e accoglienza rispetto alle emozioni vissute dai protagonisti, instaurando un clima di grande empatia e vicinanza utile a veicolare il messaggio che ognuno può fare la sua parte per costruire un mondo più equo. Il percorso si è caratterizzato per il suo altro livello di integrazione e inclusione, sia in ottica verticale, coinvolgendo più ordini di scuola, sia in ottica orizzontale, vedendo la partecipazione di gruppi eterogenei di ragazzi, che hanno saputo condividere e costruire insieme nonostante diversi livelli di competenza. Gli stessi ragazzi che hanno avuto la possibilità di vivere la scuola anche al di fuori della giornata in aula, in contesto socio-culturale dove le famiglie non sempre possono garantire opportunità extracurricolari di questo tipo ai propri figli. L’esempio di collaborazione e sostegno reciproco che i ragazzi hanno potuto osservare tra i vari attori coinvolti nella progettazione, dall’Amministrazione alle associazioni del territorio, è stato sicuramente importante per comprendere come l’essere uniti e focalizzati su un obiettivo comune possa portare a ottenere grandi gratificazioni.

Pubblicato: 20 Settembre 2023 - Revisione: 21 Settembre 2023

Eccetto dove diversamente specificato, questo articolo è stato rilasciato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.